sabato 26 novembre 2011

LE RICETTE DI BUDDY VALASTRO: COTOLETTE







Anche oggi una nuova ricetta di Buddy Valastro. In onda ogni giorno solo su Real Time, il boss delle torte ci presenta delle COTOLETTE molto particolari. Sicuramente da provare. Quindi mano ai fornelli e iniziamo la ricetta di Buddy.

INGREDIENTI:

- 400 gr di pan grattato
- un ciuffo di prezzemolo
- olio per friggere
- 6 petti di pollo
- uno spicchio d'aglio
- 3 uova
- 200 gr pecorino o parmigliano
- sale q.b.
- farina q.b.

PREPARAZIONE:

Mettete nel mixer il pane grattuggiato,l'aglio tritato,il prezzemolo,il sale, il pecorino e frullate il tutto. Mettetelo quindi su un vassoio. In un piatto versate le tre uova con il sale e il parmigiano. Sbattete bene le uova. Ora prendete della farina e mettetla su un vassoio. Tagliate i petti di pollo a metà e quindi passateli nella farina, quindi nelle uova e infine nel pangrattato. Friggete in olio bollente e servire ben calde.









venerdì 25 novembre 2011

LE RICETTE DI BUDDY VALASTRO: PASTA AL POMODORO





Anche oggi una nuova ricetta di Buddy Valastro. In onda ogni giorno solo su Real Time, il boss delle torte ci presenta un piatto tipico italiano, ovvero la pasta al pomodoro. Sicuramente da provare. Quindi mano ai fornelli e iniziamo la ricetta di Buddy.

Ingredienti:

- 300 gr di pasta lunga
- 200 gr di passata di pomodoro
- 1 spicchio d'aglio
- sale q.b.
- basilico a piacere
- olio d'oliva
- parmigiano a piacere

Preparazione ricetta:

Prendete una padella capiente e riempitela d'acqua, salate e portate ad ebollizione. In una padella antiaderente nel frattempo versate dell'olio d'oliva con uno spicchio d'aglio,fate rosolare e quindi versate la passata di pomodoro, salate e fate cuocere a fuoco vivo fino a quando non si asciuga. Appena l'acqua bolle buttate la pasta. Non appena sarà cotta al dente scolatela e mettetela in una terrina. Aggiungete la salsa che avete preparato e sbriciolatevi del basilico fresto e del parmigiano. Mischiate il tutto e buon appetito.






lunedì 21 novembre 2011

RICETTA ANGUILLA ALLA BRACE






Ingredienti:

- 600 gr anguilla pulita
- 2 limoni,pepe macinato
- olio
- sale

Preparazione:


Sciacquate l'anguilla sotto l'acqua corrente e tamponatela con un panno poi tagliatela in piccoli tranci. Spennellate i tranci con l'olio ed insaporiteli con sale e pepe.Far riposare per 20 minuti prima di cuocerli sulla brace. Gustateli ben caldi.






giovedì 17 novembre 2011

RICETTA SGOMBRI AL FORNO






Oggi presentiamo una ricetta semplice: gli sgombri al forno. Sgombro che spesso è considerato un pesce da non prendere in considerazione e che invece è molto saporito e più buono di molti pesci costosi. Procediamo con la ricetta:


Ingredienti:

- 3 sgombri
- olio extravergine q.b.
- un mazzetto di prezzemolo
- 2 spicchi d'aglio
- 100 gr di pan grattato
- una manciata di capperi
- una manciata di olive
- mezzo limone
- sale q.b.
- pepe q.b.
- un bicchiere di vino bianco
- un bicchiere di acqua

Preparazione:

Mettete nel frullatore le foglie di prezzemolo,il pan grattato,l'olio,i 2 spicchi d'aglio,il sale e il pepe. Frullate tutto. Quando avrete finito se il composto risulterà troppo molle aggiungete del pangrattato.
Ora prendete gli sgombri, togliete le interiora, raschiate bene vicino alla lisca centrale fino a togliere tutto il sangue. Asciugateli e riempite la pancia con il composto.
Disponeteli in una teglia con della carta da forno, ove verserete dell'olio, il vino bianco, l'acqua,le olive, i capperi,il sale e spremerete il mezzo limone (la parte che resta mettetela nella teglia)
Cuocete in forno caldo a 180° per circa 30 minuti (dipende dalla grandezza dei pesci).

Buon appetito.








martedì 15 novembre 2011

RICETTA DEI GRISSINI FATTI IN CASA







Ingredienti:

- 600 g di farina 00
- 30 g di lievito di birra
- 200 g di latte
- 100 g di acqua naturale
- 80 g di olio extravergine d'oliva
- Un pizzico di zucchero
- Mezzo cucchiaino di sale
- Un cucchiaino di paprika dolce
- Un pizzico di pepe
- Un cucchiaino di semi di sesamo
 
Preparazione:

Mettere il lievito di birra in mezzo bicchiere di latte tiepido, aggiungere lo zucchero e mescolare fino al completo scioglimento di questi due ingredienti.
Versare la farina in una terrina, aggiungere il sale, l'olio extravergine, la paprika dolce, i semi di sesamo, il pizzico di pepe e la soluzione di lievito appena preparata.
Impastare grossolanamente. Trasferire il composto sulla spianatoia infarinata e continuare a lavorarlo fino a formare un panetto compatto ed elastico. Coprire con uno strofinaccio da cucina pulito e far lievitare in luogo tiepido per circa un'ora e mezza.
Dopo la lievitazione, riprendere l'impasto, porlo sulla spianatoia spolverata di farina, stenderlo leggermente con il mattarello e ricavare delle striscioline con una rondella taglia-pizza.
Lavorare ogni pezzo con le mani, fino ad avere dei lunghi e sottili salsicciotti dello spessore di un mignolo.
Foderare due larghe teglie con la carta forno e adagiarvi i grissini ben distesi. Coprire con un panno da cucina e lasciare lievitare ancora per circa un'ora.
Infornare a 200° e cuocere per circa un quarto d'ora, i grissini sono pronti appena diventano dorati in modo uniforme.
Lasciarli raffreddare completamente, togliere dal forno e servire.






domenica 13 novembre 2011

RICETTE CINESI: POLLO ALLE MANDORLE






Oggi presentiamo una ricetta internazionale e voliamo in Cina. Ecco a voi la ricetta del pollo alle mandorle, una delle ricetti cinesi più famose.

Ingredienti:

- 500 gr di pollo
- 150 gr di mandorle pelate
- 1/2 cipolla
- 5 cucchiai di olio di semi
- 3 cucchiai di salsa di soia
- 1 cucchiaino di zenzero grattugiato
- farina e sale q.b.

Preparazione:

Tagliare i petti di pollo a pezzetti ed infarinarli. Nel wok (se non l'avete usate una padella antiaderente)scaldare l’olio e tostare le mandorle a lamelle. Togliere le mandolre e tenere da parte. Rosolare la cipolla tagliata a listarelle insieme allo zenzero grattugiato.Aggiungere i petti di pollo ed il sale, e lasciar cuocere una quindicina di minuti.Un paio di minuti prima che il pollo sia cotto, aggiungere le mandorle tostate e ultimare la cottura.
Aggiungere la salsa di soia, mescolare e servire il pollo alle mandorle immediatamente.



sabato 12 novembre 2011

RICETTE INDIANE: POLLO AL MIELE E LIMONE




Oggi presentiamo una ricetta internazionale e voliamo in India. Ecco a voi la ricetta del pollo al limone e miele.

Ingredienti:
- 750 g di petto di pollo
- 2 cucchiai di miele
- succo di 3 limoni
- scorza di 1 limone
- 5 spicchi d'aglio
- 1 cucchiaino di zenzero schiacciato
- 1 cucchiaino di polvere di peperoncino rosso
- 3 cucchiai d'olio
- sale q.b.
- pepe q.b.

Preparazione:

Preparate con largo anticipo la marinata, questa, infatti dovrà riposare in frigorifero per almeno 6-8 ore o anche una notte intera.
Riunite tutti gli ingredienti, fatta eccezione per il petto di pollo, in un pentolino e cuocete a fuoco medio per circa 10 minuti. Mettete il pollo in una terrina e versateci la marinata.
Il giorno successivo, o passato il periodo di riposo della marinata, prendete il petto di pollo e pungetelo leggermente utilizzando una forchetta.
Riponete il petto di pollo in una ciotola capiente e versatevi sopra la marinata preparata precedentemente.
Scaldate, nel frattempo una griglia e grigliate il pollo per circa 15 minuti o fino a che sia ben cotto.
Spennellate frequentemente il pollo con la marinata durante la cottura e giratelo due volte per cuocerlo in modo uniforme.
Servite ben caldo




mercoledì 9 novembre 2011

LE RICETTE DI BUDDY VALASTRO: ALETTE DI POLLO AL FORNO






Anche oggi una nuova ricetta di Buddy Valastro. In onda ogni giorno solo su Real Time, il boss delle torte ci presenta delle alette di pollo al forno molto particolari. Sicuramente da provare. Quindi mano ai fornelli e iniziamo la ricetta di Buddy.

Ingredienti:

- 8 alette di pollo
- 200 gr di miele
- 1 bicchiere di salsa di soia
- peperoncino in polvere q.b.
- olio extravergine di oliva q.b
- sale q.b.

Preparazione:

Prendiamo una terrina e versiamo il miele insieme alla salsa di soia, al peperoncino, all'olio extravergine e al sale. Mescoliamo il tutto fino a creare un composto abbastanza liquido. Prendiamo un contenitore capiente, mettiamo le nostre alette di pollo e versiamoci sopra il composto. Mettiamo in frigorifero per circa un'ora a marinare. Dopo che la marinatura sarà terminata, disponiamo le nostre ali di pollo in una teglia, e inforniamo a 180°. Dovranno cuocere circa un'ora e un quarto. Ogni quarto d'ora però verseremo un po' del nostro composto di marinatura sulle nostre ali, fino a quando sarà terminato e con lui anche la cottura.

Buon appetito









martedì 8 novembre 2011

RICETTA RISOTTO RADICCHIO,PANCETTA E SCAMORZA




Oggi presentiamo una ricetta che dovete assolutamente provare e che troverete solo qui sul nostro blog. Iniziamo subito.

Ingredienti:

- Brodo: 1 Litro
- Riso: 300 gr circa riso Carnaroli
- Cipolle: 1
- Grana Padano: 150 gr circa
- Burro: 120 gr circa
- Pancetta:  200 gr
- Vino Bianco: un bicchiere
- Radicchio: un cespo
- Scamorza: 100 gr
Preparazione:
Prendiamo la cipolla, puliamola e bagnamola sotto l'acqua per evitare ci faccia piangere, quindi tritatela finemente. Nel frattempo prendiamo la pancetta e mettiamola in padella con la cipolla e 80 gr circa di burro. Facciamo rosolare bene e aggiungiamo quindi il radicchio. Lasciamo soffriggere per qualche minuto e aggiungiamo il riso. Aspettiamo che il riso assorba bene il tutto e aggiungiamo il vino bianco. Alziamo la fiamma e facciamo evaporare. Quando vediamo che il riso si asciuga aggiungiamo una parte del brodo e abbassiamo la fiamma. Lasciamo cuocere e aggiungiamo il brodo fino a cottura ultimata. Quando il riso avrà una buona consistenza aggiungiamo la scamorza. il grana e il burro rimanente. Mantechiamo bene il tutto e facciamo sciogliere bene il formaggio. Lasciamo riposare per qualche minuto a fuoco spento e serviamo. 




domenica 6 novembre 2011

RICETTE DI BUDDY: FUNGHI TRIFOLATI DI BUDDY VALASTRO






Ecco a voi una nuova ricetta di Buddy Valastro il Boss delle torte. Ogni giorno potete seguirlo su Real Time alle 12,30. Oggi vediamo come prepara i funghi trifolati, ricetta semplice ma molto gustosa. Ideale per accompagnare qualsiasi secondo di carne. Vediamo gli ingredienti e la ricetta di Buddy.

Ingredienti:

- 300 gr di funghi misti
- 1 spicchio d'aglio
- prezzemolo q.b.
- Olio extravergine d'oliva
- 1/2 bicchiere di vino bianco
- 30 gr di burro
- Pepe q.b.
- Sale q.b.

Preparazione:

In una padella antiaderente mettiamo l'olio e lo spicchio d'aglio. Lasciamo soffriggere un pochino, aggiungiamo i funghi che avremo tagliato in precedenza. Facciamoli saltare in padella e andiamo ad aggiungere un po' di vino bianco. Alziamo il fuoco e facciamo sfumare. Lasciamo andare a fuoco basso. Saliamo e pepiamo il tutto. Aggiungiamo il prezzemolo e mescoliamo bene. Non appena saranno cotti aggiungiamo il burro. Facciamo sciogliere e serviamo ben caldi.




sabato 5 novembre 2011

LE RICETTE DI BUDDY VALASTRO: SCALOPPINE DI POLLO






Eccoci a presentarvi una nuova ricetta del "boss delle torte" Buddy Valastro. Ogni giorno potete seguirlo su Real Time alle 12,30. Questa volta preparerà per voi delle scaloppine di pollo molto particolari. Partiamo con la ricetta di Buddy.

Ingredienti ricetta:

- 6 fettine di pollo
- olio extravergine di oliva
- 60 gr di burro
- 30 gr di capperi
- 1/2 bicchiere di vino bianco
- 1 limone
- prezzemolo q.b.
- Farina q.b. 
- Sale q.b.


Preparazione ricetta:


Prendiamo una padella antiaderente. Versiamo un pochino d'olio e 20 gr di burro. Nel frattempo prendiamo le nostre fettine di pollo. Schiacciamole bene e infariniamole. Appena l'olio è caldo e il burro sciolto mettiamomele nella padella. Giriamole spesso fino a cottura ultimata. Riponiamole in un piatto. Lasciamo la padella sul fuoco con l'olio rimasto. Sfumiamo con un po' di vino bianco e alziamo la fiamma. Lasciamo evaporare. Nel frattempo spremiamo il nostro limone. Versiamolo nella nostra padella insieme ai capperi. Lasciamo andare per qualche minuto. Mettiamo il prezzemolo tritato e saliamo. Completiamo col burro rimasto. Appena è sciolto completamente, mescoliamo bene e versiamo sul nostro polo. Servire ben caldo.










venerdì 4 novembre 2011

LE RICETTE DI BUDDY VALASTRO: PATATE AL FORNO






Ecco a voi le ricette del pasticcere più famoso d'America: Buddy Valastro, noto anche come il Boss delle torte. Ogni giorno su Real Time ci presenta le sue ricette. Oggi parliamo delle patate al forno.

Ingredienti:

- 6 patate di media grandezza
- 4 patate americane o patate dolci
- 1 spicchio d'aglio
- olio extravergine d'oliva
- pepe q.b.
- sale q.b.


PREPARAZIONE:

Pelate le patate e tagliatele a spicchi. Disponetele in una teglia insieme ad uno spicchio d'aglio, l'olio extravergine, una spolverata di pepe e sale q.b.Mette in forno a 200 °. Quando le patate saranno ormai cotte, tiratele fuori e mettetele 10 minuti nel grill per farle dorare.





giovedì 3 novembre 2011

RICETTA DOLCE DI RICOTTA






Ingredienti per la ricetta:

- ricotta fresca gr 400
- panna (crema di latte) gr 200
- zucchero al velo, gr 50
- 3 uova freschissime
- un liquore forte a piacere
- Marsala 


Preparazione:


Mettete in una terrina la ricotta, unite lo zucchero amalgamandolo bene ed i tre tuorli. Aggiungete qualche cucchiaio di liquore forte (il rum è l'ideale) e un cucchiaio di marsala o un liquore dolce. Montate bene la panna e aggiungetela agli ingredienti. Bagnate in acqua freddissima e poi strizzate una tela rada (di quelle che si usano in cucina per avvolgervi i polpettoni); foderate con essa uno stampo rettangolare e liscio, quindi versatevi tutto il composto sistemandolo perfettamente. Tenere lo stampo in frigorifero per almeno due o tre ore capovolgendolo sul piatto di portata solo al momento di servire il dolce.









mercoledì 2 novembre 2011

LE RICETTE DI BUDDY VALASTRO. IL BOSS DELLE TORTE.







Il pasticcere italoamericano più famoso d’America si trasferisce in cucina…
Preparerà tanti piatti deliziosi della tradizione italiana e non, svelando le ricette segrete di famiglia.

Lo conosciamo come “Il Boss delle torte”, ma BUDDY VALASTRO è anche un ottimo cuoco e in questa serie svelerà ai telespettatori le ricette segrete di famiglia. Buddy infatti ha origini siciliane e i suoi genitori hanno portato negli States i piatti della loro tradizione: carni succulente, ricchi primi piatti, stuzzicanti contorni e dessert per tutti i giorni, cibi che incontreranno il gusto di tutti, grandi e piccoli. Preparazioni davvero semplici da realizzare e ancor più da presentare ma di grande effetto e di sicuro risultato.

Buddy ospiterà nella sua cucina tanti amici, tra cui, naturalmente, molti rappresentanti della famiglia Valastro!

Lo potrete vedere tutti i giorni su Real Time!






lunedì 31 ottobre 2011

DOLCI HALLOWEEN: RICETTA FRITTELLE DI ZUCCA SPETTRALI







Ad Halloween facciamo felici i nostri bimbi. Perciò ecco una ricetta facile e veloce. Delle frittelle davvero spettrali per un Halloween unico. Le ricette dei dolci di Halloween solo per voi!!

Ingredienti:


- 500 gr zucca
- 100 gr farina 00
- 50 gr zucchero
- 2 uova
- olio di semi
- zucchero a velo a volontà


Preparazione:

Sbucciamo la zucca e puliamola bene. A questo punto tagliatela a pezzi grossi, e cuocetela in un tegame d’acqua. Separate i tuorli dagli albumi, e montate a neve i secondi.
Quando la zucca è diventata morbida, scolatela, asciugatela meglio possibile e mettetela in una terrina grande.
Aiutandovi con un forchettone, schiacciatela ricavandone una purea irregolare, alla quale aggiungerete a mano a mano (e il segreto è farlo in quest’ordine, e in maniera delicata e regolare) i tuorli, gli albumi montati a neve, quindi la farina setacciata ottenendo una crema, e in ultimo lo zucchero.

In una padella coi bordi alti versate abbondante olio di semi e fatelo scaldare. Solo quando è ben caldo, mettete a friggere a cucchiaiate separate il vostro impasto. L’ideale è che siano completamente immerse nell’olio: se così non è, badate che friggano uniformemente da ambo le parti, rigirandole.
Quando sono dorate, recuperate le palline che si saranno formate e adagiatele su un doppio foglio di carta assorbente. Quando sono leggermente più fredde, ricopritele – abbondando senza problemi – di zucchero a velo.
Servite e attenti ai fantasmi!







domenica 30 ottobre 2011

RICETTA SPAGHETTI AGLIO OLIO E PEPERONCINO




Una ricetta semplice che però non tutti sanno fare. Soprattutto all'estero è quasi impossibile mangiarla buona. Partiamo con la ricetta.

Ingredienti per 2 persone

Spaghetti 160g
2 spicchi d'aglio50g
Olio extra vergine d'oliva
2 o 3 peperoncini piccanti
Sale grosso
Pecorino grattuggiato

Preparazione:

Mettete l'acqua a bollire e salatela. In una padella antiaderente scaldate l'olio insieme all'aglio che avrete tagliato a fettine e al peperoncino. Fate rosolare bene e dorare l'aglio. Nel frattempo appena l'acqua bolle buttate la pasta. Scolatela al dente e buttatela nella padellla dove avete fatto rosolare l'olio,l'aglio e il peperoncino. Fatela saltare. Impiattate e spolverate con del pecorino.






sabato 29 ottobre 2011

RICETTA DELLA PASTA DI ZUCCHERO




Ci sono serate, specie in inverno, durante le quali rimango incantata davanti alla televisione, Real Time, a guardare Buddy Valastro ovvero il Boss delle Torte, l’uomo che riesce a trasformare in opera d’arte anche i dolci più banali e che con le sue sculture ha conquistato mezzo mondo. Mi fa impazzire guardare come modella le sue creazioni e soprattutto come utilizza il cioccolato plastico e la pasta di zucchero. Quindi ora vediamo come fare la pasta di zucchero per decorare le torte. Partiamo con la ricetta.

Ingredienti:
- 30ml di acqua
- 5g di gelatina in polvere o in fogli
- 50g di glucosio
- 450g di zucchero a velo

Preparazione ricetta:
Per prima cosa mettiamo la gelatina in fogli a bagno. Setacciamo lo zucchero direttamente nel robot ( farla impastando a mano è difficile ma non impossibile). Appena la gelatina è sciolta aggiungere il glucosio. Mettete tutto a cuocere a fuoco bassissimo. Deve sciogliersi tutto e diventare come acqua. Non deve assolutamente bollire. Se non volete rischiare sciogliete il tutto a bagnomaria.
Aggiungete questo composto a filo allo zucchero a velo contenuto nel contenitore del robot mentre questo è in funzione a velocità bassa. Si deve formare una palla, se vi accorgete che non avete raggiunto la giusta consistenza potete regolare aggiungendo o un pò di zucchero a velo o un pò di acqua dosandola con cucchiaini.
Togliete il composto dal contenitore e mettetelo sulla tavola. Per togliere l'appiccicaticcio aggiungete giusto una spolverata di zucchero a velo.
Risulterà un composto molto morbido e facile da lavorare anche subito, anche se è meglio farlo riposare qualche oretta.
Ora non vi resta che decorare le vostre torte!!!



venerdì 28 ottobre 2011

LA VERA RICETTA DELLA PASTA CON LE SARDE SICILIANA





Ingredienti:
- sarde sfilettate 250 grammi
- finocchio selvatico 1 rametto
- pinoli 1 pugno
- uvette 1 pugno
- aglio 1 uno spicchio
- zafferano 1 bustina
- pane grattugiato 1 cucchiaio
- olio piccante 2 cucchiai
- olio extravergine di oliva 2 cucchiai
- pomodorini freschi 100 grammi
- penne o maccheroni 200 grammi

Preparazione:
Mettete a bollire una pentola con il finocchio selvatico. Nella stessa acqua poi cuocerete la pasta. Pulite le sarde e ricavatene un filetto, lavatele bene e asciugatele. Pelate e tritate l'aglio e mettete in ammollo le uvette in acqua tipeida. In una padella antiaderente mettete l'olio extravergine e l'olio piccante e fate tostare i pinoli e rosolare lo spicchio di aglio. Unite le sarde (se volete tenetene da parte 1 a testa da servire fritta in accompagnamento al piatto. Fate rosolare bene fino a che le sarde si saranno disfate e i pinoli tostati bene; unite lo zafferano per migliorare colore e profumo. Aggiungete le uvette strizzate e mescolate ancora. Estraete il finocchio selvatico, salate l'acqua e buttate la pasta. Tagliate a dadini i pomodori e aggiungeteli al sugo di sarde. Infarinate e friggete le sarde di contorno. In un padellino piccolo fate rosolare il pane con due cucchiai di olio e un pizzico di sale: serve a far aderire meglio il sugo. Colate la pasta e unitela al sugo, assieme al pane tostato. Sistemate le sarde sopra la pasta, salate e portate in tavola il piatto ben caldo.






giovedì 27 ottobre 2011

RICETTA GNOCCHI DI PATATE FATTI IN CASA



Ingredienti:
- 400 gr di farina,
- 1 Kg. di patate
- 2 uova
- sale q.b.


Preparazione: 
Lessate le patate senza sbucciarle in abbondante acqua con un po' di sale grosso. Una volta cotte fatele raffreddare ,pelatele e passatele al passatutto.
A questo punto disponete della farina a fontana su una spianatoia e aggiungete le uova e il sale e le patate. Impastate il tutto fino a che non avrete ottenuto un impasto consistente.
Prendete un pochino di pasta alla volta e con le mani formate dei filoncini sottili, tagliateli in pezzetti di circa 2 cm e staccateli con un movimento leggero ma deciso delle dita. Poneteli su un piano cosparso di farina ben distanti fra loro in modo che non si attacchino. A questo punto non vi resta che cuocerli in abbondante acqua salata. Saranno cotti quando saliranno a galla. Conditeli a piacimento e buon appetito.

 



mercoledì 26 ottobre 2011

RICETTA SPAGHETTI ALLA CARBONARA



Storia:
Le origini del piatto sono laziali.

Si tramanda la provenienza del termine come piatto tipico dei carbonai, per la facile reperibilità e conservazione degli ingredienti. Infatti per realizzare la carbonella era necessario sorvegliare la carbonaia per lungo tempo e quindi era importante avere con sé i viveri necessari.

La carbonara sarebbe in questo caso l'evoluzione del piatto detto cacio e ova, di origini Laziali e Abruzzesi, che i carbonari usano portare nei loro "tascapane", preparati anche il giorno prima e consumati freddi, con il solo utilizzo delle mani (uguale per la cacio e pepe quando non avevano le uova).

È un dato di fatto che la carbonara non è citata nel classico manuale di cucina romana di Ada Boni, edito nel 1930.[4] Il piatto è stato registrato per la prima volta nel periodo immediatamente successivo alla liberazione di Roma nel 1944, quando nei mercati romani apparve il bacon portato dalle truppe angloamericane. Questo spiega anche perché nella Carbonara, a differenza di altre salse come l'amatriciana, pancetta e guanciale vengono riportati spesso come ingredienti equivalenti. (tratto da wikipedia)

Ingredienti per 4 persone:

- 400 gr di Spaghetti
- 200 gr di guanciale ( o pancetta)
- 4 uova ( 3 tuorli + 1 intero)
- 100 gr di pecorino ( si può utilizzare il grana come alternativa)
- 40 gr di burro
- Panna da cucina un cucchiaio
- Sale q.b.
- Pepe q.b.

Preparazione:
Mettete una pentola con abbondante acqua salata sul fuoco. Nel frattempo in una padella mettete il burro e il guanciale (o pancetta) e lasciate rosolare molto bene. In una terrina versate il tuorlo delle uova e uno intero, un pizzico di sale,il pepe e il cucchiaio di panna da cucina. Sbattete fino a che il tutto non diventi quasi liquido. Non appena l'acqua bolle buttate gli spaghetti (il tempo di cottura generalmente è di 10 minuti). Quando saranno pronti, scolateli bene e versateli nella padella con il burro e il guanciale. Mettete sul fuoco e girate bene la pasta. Ora togliete dal fuoco e buttateci le vostre uova sbattute ( altrimenti si corre il rischio che le uova diventino frittata). Girate bene il tutto per far amalgamare la pasta. Rimettete sul fuoco e girate nuovamente. Aggiungete il pecorino o grana e quando sarà tutto ben amalgamato servite ben caldo.





martedì 25 ottobre 2011

RICETTA DELLA PIZZA FATTA IN CASA




La pizza ha una storia lunga, complessa e incerta. Le prime attestazioni scritte della parola "pizza" risalgono al latino volgare di Gaeta nel 997[1] e di Penne nel 1200 ed in seguito in quello di altre città italiane come Roma, L'Aquila, Pesaro, ecc.[2] In seguito, nel XVI secolo a Napoli ad un pane schiacciato venne dato il nome di pizza che deriva dalla storpiatura della parola "Pitta".

All'epoca la pizza era un utensile da fornaio, una pasta usata per verificare la temperatura del forno[senza fonte]. Piatto dei poveri, era venduta in strada e non fu considerata una ricetta di cucina per lungo tempo[senza fonte]. Prima del XVII secolo la pizza era coperta con salsa bianca[senza fonte]. Fu più tardi sostituita con olio d'oliva, formaggio, pomodori o pesce: nel 1843, Alexandre Dumas padre descrisse la diversità dei condimenti della pizza. Nel giugno 1889, per onorare la Regina d'Italia Margherita di Savoia, il cuoco Raffaele Esposito creò la "Pizza Margherita", una pizza condita con pomodori, mozzarella e basilico, per rappresentare i colori della bandiera italiana. Fu il primo ad aggiungere il formaggio. (tratto da Wikipedia)

Ora spieghiamo come fare una buona pizza fatta in casa. Sveleremo alcuni trucchi per rendere l'impasto morbido e per farvi fare una pizza come appena uscita dalla pizzeria.

Ingredienti per l'impasto:
- 1 l. di acqua
- 2 kg di farina
- 20 g di lievito fresco (7 di quello secco)
- 50 g di sale marino
- Un cucchiaino di zucchero
- Un bicchiere di latte
-Un cucchiaio di olio extravergine d'oliva

Per la guarnizione:
- Polpa di pomodoro
- sale
- Mozzarella
- Ingredienti a piacere

Preparazione:
Mettete il latte sul fuoco insieme allo zucchero. Fatelo intiepidire, non bollente ma appena appena tiepido. Versatelo quindi in un bicchiere o tazza capiente e metteteci il lievito. Mescolate bene e lasciatelo riposare. 
Sul ripiano di lavoro,setacciate la farina,aggiungete il sale, l'olio e una parte dell'acqua. Iniziate a impastare e mano a mano aggiungete l'acqua fino all'esaurimento. Impastate fino a quando non si sarà amalgamato tutto e aggiungete il latte con il lievito. Continuate a impastare. Se l'impasto risulterà troppo morbido aggiungete la farina.Sarà pronto quando otterrete un impasto non appiccicoso e abbastanza morbido. Ora lasciatelo lievitare. Mettetelo in un posto dove non ci sono correnti d'aria (dentro il forno spento per esempio) e copritelo con un canovaccio umido. Dovrà lievitare almeno 3 ore e dovrà risultare molto sofficie oltre ad essere raddoppiato. 
Quando sarà pronto, stendete l'impasto decidendo voi quanto vorrete la pizza sottile. Mettetela su di una teglia unta di olio. Prendete la polpa di pomodoro,salatela e mettetela sulla vostra pizza. Mettete in forno a 250° ma solo quando il forno avrà raggiunto la temperatura. Lasciate cuocere per 8/10 minuti. Toglietela quindi dal forno, guarnitela con la mozzarella e gli ingredienti che più amate e rimettete in forno. Lasciate altri 5 minuti circa (lo vedete quando la mozzarella sarà sciolta completamente). Toglietela dal forno e gustatela ben calda.






lunedì 24 ottobre 2011

RICETTA BRESAOLA VALTELLINESE ALLA CREMA DI TALEGGIO E NOCI

Oggi parliamo di una ricetta valtellinese. Molto gustosa e per stupire ogni vostro commensale. Iniziamo....

Ingredienti:
- 200 gr di bresaola valtellinese
- 120 gr di taleggio
- 50 gr di panna
- 40 gr di burro
- 50 gr di noci
- Pepe q.b.

Preparazione:
Disponete su un vassoio le fette di bresaola tagliate molto fini. Prendete una padella antiaderente e mettete il taleggio, il burro,la panna, le noci e il pepe. Mettete sul fuoco e fate sciogliere il tutto mescolando sempre per non far bruciare il formaggio. Quando la crema sarà pronta, aiutandovi con un cucchiaio versatela sulla bresaola e servite ben calda.
Provate e commentate.....





domenica 23 ottobre 2011

RICETTA PANE FATTO IN CASA

Purtroppo oggi il mondo va veloce e noi siamo costretti a seguire i suoi tempi. Ma una volta anche il pane veniva fatto in casa. Perciò oggi voglio darvi la ricetta tradizionale del pane e se magari un giorno volete stupire i commensali e avete del tempo per rilassarvi e cucinare non vi resterà che impastare il tutto e cuocere....

Ingredienti per tre filoncini:

- 1,5 kg di farina bianca
- 1 cubetto di lievito di birra sbriciolato
- 3 cucchiaini da caffè di sale
- circa 4 bicchieri circa di acqua tiepida

Preparazione:

Mettete il lievito a sciogliere in mezzo bicchiere di acqua tiepida con mezzo cucchiaino di zucchero. Mescolate bene e lasciate riposare per qualche minuto, fino a quando non si formerà una schiuma in superficie. Nel frattempo su un ripiano mettete la farina e il sale. Versate poco alla volta l'acqua tiepida e iniziate a impastare. Continuate fino a che l'acqua non avrete finito l'acqua. A questo punto aggiungete il lievito precedentemente sciolto e impastate energicamente. Nel caso l'impasto risultasse troppo molle aggiungete un pugno di farina. Quando avrete terminato, formate una palla, coprite con un canovaccio umido e mettete al riparo da correnti d'aria a lievitare. Quando la pasta sarà lievitata ( minimo 30 minuti ma dipende dal clima) reimpastatela bene e dividetela in tre parti. Formate dei filoncini e metteteli su di una teglia con della farina. Lasciate lievitare per almeno 1 ora e mezza. Non viresta che metterli quindi in forno e far cuocere per 30 minuti a 150° circa ( la temperatura dipende molto dal tipo di forno e può variare dai 140° ai 180°).

Alternative:
Nel caso voleste fare dei filoncini al latte o all'olio non dovete far altro che aggiungere questi ingredienti all'impasto. Naturalmente nel caso del latte diminuendo molto la quantità d'acqua. Potete poi sbizzarrirvi aggiungendo per esempio del sesamo o gli ingredienti a voi più congeniali.




sabato 22 ottobre 2011

RICETTA E STORIA LASAGNE ALLA BOLOGNESE

Un po' di storia:
In origine le lasagne non erano come le conosciamo oggi. Hanno le loro radici nell’età Romana e nell’antica Grecia. In quel periodo, le lasagne erano della pasta tagliata a quadrati, cotti in pentola e conditi con legumi e formaggio. Erano chiamate “lasana,” “lasanum,” o “lagana,” che sono parole latine. Queste parole vengano dal greco “laganon,” il cui significato è foglio grande e piatto di pasta tagliata a strisce. Questo tipo di pasta cominciò ad essere conosciuta come “lasagna” solo dopo il 1000 d.C.
Nel XIV secolo, Franceso Zambrini scoprì che quelle strisce di pasta potevano essere lasciate intatte e che si potevano creare degli strati con il formaggio. Nel 900, le lasagne erano un piatto popolare perché i ristoranti bolognesi iniziarono a farle per i clienti. Le lasagne non erano solo conosciute a Bologna: Nel 1935, Paolo Monelli ha messo le lasagne nel suo libro, “Ghiottone errante”. 
Adesso le lasagne sono diventate un simbolo della cucina italiana nel mondo.

Ingredienti per 4 persone:
- 300 gr Pasta all'uovo
- Ragù di carne q.b. (la ricetta la trovate QUI)
- 400 ml Besciamella (la ricetta la trovate QUI)
- 150 gr Parmigiano grattuggiato
- 150 gr Mozzarella ( a piacere)

Preparazione:
Ritagliate le lasagne da una sfoglia non troppo sottile. Cuocetele in abbondante acqua salata e scolatela molto al dente. Prendete una teglia e sul fondo disponete uno strato di ragù e besciamella, quindi la pasta. Poi nuovamente ragù, besciamella e a chi piace la mozzarella. Continuate fino a riempire la teglia. A questo punto concludete con ragù,besciamella e abbondante parmigiano. Cuocete in forno a 180° per 20/25 minuti.




venerdì 21 ottobre 2011

RICETTA RISOTTO SALSICCIA, SCAMORZA E ZAFFERANO

Oggi presentiamo una ricetta che dovete assolutamente provare e che troverete solo qui sul nostro blog. Iniziamo subito.

Ingredienti:

- Brodo: 1 Litro
- Riso: 300 gr circa riso Carnaroli
- Cipolle: 1
- Grana Padano: 150 gr circa
- Burro: 120 gr circa
- Salsiccia:  3 di medie dimensioni
- Vino Bianco: un bicchiere
- Zafferano: una bustina 
- Scamorza: 100 gr
Preparazione:
Prendiamo la cipolla, puliamola e bagnamola sotto l'acqua per evitare ci faccia piangere, quindi tritatela finemente. Nel frattempo prendiamo la salsiccia. Togliamo la pelle e tritiamola grossolanamente. Mettiamola in padella con la cipolla e 80 gr circa di burro. Facciamo rosolare bene e aggiungiamo quindi il riso. Aspettiamo che il riso assorba bene il tutto e aggiungiamo il vino bianco. Alziamo la fiamma e facciamo evaporare. Quando vediamo che il riso si asciuga aggiungiamo una parte del brodo e abbassiamo la fiamma. Prendiamo lo zafferano e sciogliamolo in una tazzina di brodo e quindi aggiungiamo al riso. Lasciamo cuocere e aggiungiamo il brodo fino a cottura ultimata. Quando il riso avrà una buona consistenza aggiungiamo la scamorza. il grana e il burro rimanente. Mantechiamo bene il tutto e facciamo sciogliere bene il formaggio. Lasciamo riposare per qualche minuto a fuoco spento e serviamo. 


giovedì 20 ottobre 2011

RICETTA PASTA ALL'UOVO



Oggi parliamo di un piatto tipicamente italiano. Ormai in cucina il tempo è poco e bisogna cucinare di fretta. Ma chi non ama della pasta all'uovo fatta in casa e poi ben condita? Credo nessuno. Perciò ecco la ricetta.

Ingredienti per 4 persone:

- 300 gr di farina di grano tenero 00
- 3 uova medie

Preparazione:
Direttamente sul piano di lavoro setacciate la farina, tenetene un po' da parte per lavorare la pasta successivamente, create un buco al centro e metteteci le uova. Lavoratela fino a quando il composto non sarà omogeneo. Quindi avvolgetela in un asciugamano bagnato e lasciatela riposare.Se usate la macchina dividete quindi l'impasto a palline e fatele passare dal più grosso al più sottile fino a che non sarà uniforme.La pasta dovrà risultare sottile ma ruvida. Quindi tagliatela come richiede la ricetta e lasciatela asciugare. Se usate il mattarello, riponete l'impasto su un piano di legno o marmo e stendete in maniera omogenea fino a formare un cerchio omogeneo. Per evitare che si attacchi durante la preparazione infarinate e girate l'impasto.

Tagliatelle:
Infarinate molto il disco di pasta, arrotolatelo e tagliate delle striscie con un coltello affilatissimo.

Colorare e aromatizzare la pasta:
Per colorare e aromatizzare la vostra pasta aggiungete insieme alle uova uno di questi ingredienti a secondo del colore che volete dare.
Rosa = 2 cucchiai di estratto di pomodoro
Verde = 2 cucchiai di spinaci cotti e tritati
Beige = 2 cucchiai di funghi secchi tritati
Nero = 2 cucchiai di nero di seppia
Giallo _ 1 cucchiaio di nero di seppia








mercoledì 19 ottobre 2011

RICETTA BESCIAMELLA

Oggi spieghiamo come preparare una besciamella perfetta. Quindi mano ai fornelli e si parte.

Ingredienti:
- 60 gr burro
- 50 gr farina
- 500 ml latte freddo
- noce moscata
- sale


Preparazione:
Facciamo sciogliere il burro in un tegame a fuoco lento, incorporiamo quindi la farina setacciata continuando a girare e stando attenti a non far formare grumi. Nel frattempo scaldiamo il latte a parte. Aggiungiamolo quindi gradualmente alla nostra besciamella, facendolo assorbire di volta in volta. Continuamo a girare fino a quando non sarà abbastanza consistente. Togliamo dal fuoco e aggiungiamo sale e noce moscata (se piace).
A seconda della consistenza che si vuole dare alla besciamella si possono modificare le quantità di latte e farina.