martedì 25 ottobre 2011

RICETTA DELLA PIZZA FATTA IN CASA




La pizza ha una storia lunga, complessa e incerta. Le prime attestazioni scritte della parola "pizza" risalgono al latino volgare di Gaeta nel 997[1] e di Penne nel 1200 ed in seguito in quello di altre città italiane come Roma, L'Aquila, Pesaro, ecc.[2] In seguito, nel XVI secolo a Napoli ad un pane schiacciato venne dato il nome di pizza che deriva dalla storpiatura della parola "Pitta".

All'epoca la pizza era un utensile da fornaio, una pasta usata per verificare la temperatura del forno[senza fonte]. Piatto dei poveri, era venduta in strada e non fu considerata una ricetta di cucina per lungo tempo[senza fonte]. Prima del XVII secolo la pizza era coperta con salsa bianca[senza fonte]. Fu più tardi sostituita con olio d'oliva, formaggio, pomodori o pesce: nel 1843, Alexandre Dumas padre descrisse la diversità dei condimenti della pizza. Nel giugno 1889, per onorare la Regina d'Italia Margherita di Savoia, il cuoco Raffaele Esposito creò la "Pizza Margherita", una pizza condita con pomodori, mozzarella e basilico, per rappresentare i colori della bandiera italiana. Fu il primo ad aggiungere il formaggio. (tratto da Wikipedia)

Ora spieghiamo come fare una buona pizza fatta in casa. Sveleremo alcuni trucchi per rendere l'impasto morbido e per farvi fare una pizza come appena uscita dalla pizzeria.

Ingredienti per l'impasto:
- 1 l. di acqua
- 2 kg di farina
- 20 g di lievito fresco (7 di quello secco)
- 50 g di sale marino
- Un cucchiaino di zucchero
- Un bicchiere di latte
-Un cucchiaio di olio extravergine d'oliva

Per la guarnizione:
- Polpa di pomodoro
- sale
- Mozzarella
- Ingredienti a piacere

Preparazione:
Mettete il latte sul fuoco insieme allo zucchero. Fatelo intiepidire, non bollente ma appena appena tiepido. Versatelo quindi in un bicchiere o tazza capiente e metteteci il lievito. Mescolate bene e lasciatelo riposare. 
Sul ripiano di lavoro,setacciate la farina,aggiungete il sale, l'olio e una parte dell'acqua. Iniziate a impastare e mano a mano aggiungete l'acqua fino all'esaurimento. Impastate fino a quando non si sarà amalgamato tutto e aggiungete il latte con il lievito. Continuate a impastare. Se l'impasto risulterà troppo morbido aggiungete la farina.Sarà pronto quando otterrete un impasto non appiccicoso e abbastanza morbido. Ora lasciatelo lievitare. Mettetelo in un posto dove non ci sono correnti d'aria (dentro il forno spento per esempio) e copritelo con un canovaccio umido. Dovrà lievitare almeno 3 ore e dovrà risultare molto sofficie oltre ad essere raddoppiato. 
Quando sarà pronto, stendete l'impasto decidendo voi quanto vorrete la pizza sottile. Mettetela su di una teglia unta di olio. Prendete la polpa di pomodoro,salatela e mettetela sulla vostra pizza. Mettete in forno a 250° ma solo quando il forno avrà raggiunto la temperatura. Lasciate cuocere per 8/10 minuti. Toglietela quindi dal forno, guarnitela con la mozzarella e gli ingredienti che più amate e rimettete in forno. Lasciate altri 5 minuti circa (lo vedete quando la mozzarella sarà sciolta completamente). Toglietela dal forno e gustatela ben calda.






Nessun commento:

Posta un commento

Posta un commento